OFFSET REGALA SPAZIO

Nei primi mesi del 2016 le vie dei principali comuni della Vallagarina hanno visto la comparsa di manifesti pubblicitari 70×100 completamente bianchi marchiati Offset. Su questi manifesti una piccola legenda invitava il “pubblico” a lasciare un segno del loro passaggio scrivendo un messaggio, facendo un disegno, una dedica di amore, un’opera d’arte.

 

L’intento di quest’attività è stato quello di ridiscutere e trasformare il rapporto pubblicitario attraverso una comunicazione diretta, basata sull’interazione. In un mondo dove la pubblicità aggredisce il fruitore con messaggi studiati e confezionati a misura di consumatore, lo spazio bianco; il vuoto, diventano oggetti misteriosi e nuovi. La possibilità e l’invito a “sporcare”uno spazio destinato ad un affitto privato ma sul suolo pubblico diventa al contempo una provocazione sul tema del riappropriarsi degli spazi pubblici (tema caro a tutto il filone della street-art) quanto uno scardinare il rapporto classico artista-fruitore, per entrare in un concetto di opera collettiva orizzontale dove si possono incontrare l’artista, il ragazzo in età scolare, così come l’impiegato o la massaia. Chiunque abbia con sé un oggetto finalizzato alla scrittura o al disegno può dare il suo apporto alle opere.

I manifesti, esposti a cadenza mensile sono opere estemporanee, così come tutti gli altri manifesti pubblicitari, vengono esposti per un periodo determinato (due settimane) e poi ricoperti da altri.
Oltre a una raccolta d’archivio da parte dell’associazione, vivono solo nel ricordo di chi ci è passato davanti.